Oggi parliamo dell’Oro

Oggi parliamo dell’Oro

L’oro degli alchimisti non è l’oro del volgo.

Metallo estremamente duttile e praticamente indistruttibile, l’oro è da sempre associato all’abbondanza e alla prosperità, ma anche al sacro e alle regioni dello spirito. Considerato appartenere alla divinità solare, ad Apollo nella Grecia antica, a Ra nell’Egitto al suo massimo splendore, porta con sè le qualità del sole, è luce condensata e non soggetta a mutamenti.

Nel mito greco, Zeus, il sommo tra tutti gli dei, assume spesso le sembianze di una pioggia dorata per fecondare dee e donne mortali. Gli oggetti sacri delle principali religioni sono forgiati in oro, a rappresentare l’indistruttibilità della potenza divina. L’uovo gnostico, lo scudo energetico che avvolge tutti i corpi dell’essere, dal fisico al causale, è visto come luce dorata, che rappresenta l’interfaccia tra l’essere ed il non essere, tra l’esistenza ed il Divino.

In alchimia l’oro è l’obiettivo da raggiungere, il metallo da produrre a partire dal vile piombo, ma l’oro degli alchimisti non è l’oro del volgo.

Avvolgiti di luce dorata e sentiti protetto, dipingi con il colore dell’oro, indossa abiti che evochino il colore dell’oro!

2 commenti

Cristina Pubblicato il2:06 pm - Dicembre 12, 2020

Immenso questo dipinto. Un caldo abbraccio che protegge.
Bravissima. Che tutto in te sia gioia, sempre.
Cristina S.

    Paola Pubblicato il4:17 pm - Dicembre 12, 2020

    Grazie!

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi