La triade dell’anima: smeraldo, porpora, ambra

Continua il nostro viaggio nel mondo dei colori.

Smeraldo: nel buddismo e in generale in oriente è simbolo di saggezza, della capacità di fluire insita nella Natura. Il color smeraldo aiuta a fluire con gli eventi, a non opporre resistenza, ad affidarsi al “flusso”. Aumenta la capacità di cogliere le occasioni, di aprirsi alla vita in tutte le sue sfumature.

Porpora: La via del Re. Questo colore attiva l’archetipo del Sovrano, contrapposto a quello del Guerriero. Il guerriero è chiamato a combattere, a immergersi nella lotta in prima persona, mentre il sovrano comanda e le sue volontà vengono esaudite. Il sovrano è responsabile del benessere del suo regno e per tale benessere rinuncia in parte alla propria libertà.

Lo sciamanismo è considerato la via del Re, poichè il vero sciamano agisce per il benessere del suo regno, che è l’intera Natura, l’esistenza tutta, e percorre la via dell’assenza di sforzo affidandosi ai suoi spiriti alleati, che agisscono per suo conto. Il suo amante invisibile, l’amante mistico, gli dona i poteri necessari alla realizzazione della sua missione. Tutto ciò che lo sciamano deve fare è mantenere intatta la propria fede.

Ambra; è il colore della fiducia, della capacità di affidarsi. Come abbiamo visto parlando del color porpora la capacità di avere fede è fondamentale per percorrere la via regale.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi